Trovarsi, vicini alla propria dipartita, sdraiati su un letto, a rimpiangere quello che si sarebbe voluto fare, ma che, per svariati motivi, si è sempre rimandato nella vita, è uno stato alquanto triste ed amaro; tutti si augurerebbero di morire sereni, soddisfatti, senza rimpianti, per aver vissuto in pienezza e secondo le proprie inclinazioni.

In realtà le cose non stanno così, molte persone in punto di morte confidano che avrebbero voluto fare o realizzare determinate cose, ma ormai è troppo tardi, il tempo si è esaurito!!, e sono tante nella nostra società tantissime!!.Continua a leggere

Confesso che la voglia di evadere dalla routine quotidiana fatta di abitudini ricorrenti, stanzialità, responsabilità famigliari è molta!; l’idea quindi di possedere un mezzo camperizzato mi ha accarezzato e continua a farlo.

Certo questo pensiero si scontra in pieno con il concetto di libertà finanziaria, che prevede innanzitutto di liberarsi da ogni passività.

Il camper, come è noto, è un bene che può costare molto tra mantenimento, assicurazione, tasse, svalutazione ecc… anche 4500 euro l’anno…..

E’ quindi certamente una spesa importante nelle voci a bilancio famigliare.Continua a leggere

La capacità di risparmio è la prima abilità che dovresti acquisire se il tuo obiettivo è quello di innescare delle rendite passive che permettano di generare altro denaro in modo da avere maggior tempo libero quantomeno mantenendo costanti le entrate se non aumentandole.

Ad onor del vero i passi sono: Estinguere tutti i debiti che deprimono il nostro cashflow prima di tutto, quindi risparmiare.

Io ero convinto che saper risparmiare equivalesse a non spendere, infatti il mio concetto di risparmio si è tradotto per anni nell’imperativo “risparmio il più possibile limitando a 0 le spese che ritengo superflue!”  e, ad onor del vero, chiudere i rubinetti in maniera costante sulle spese superflue (senza per questo farsi mancare nulla di essenziale, comprese ferie ogni anno) ha prodotto i suoi risultati.Continua a leggere