Si è sempre detto che il reddito non fa un uomo ricco, una persona può infatti guadagnare molto ma spendere anche molto.

A questa tipologia di persone piace ostentare il proprio benessere, esibendo macchine e gadget lussuosi, e conducendo uno stile di vita estremamente consumistico, beni ed atteggiamenti che impressionano i più, ma ad una attenta analisi la facciata crolla; queste persone risultano piuttosto vulnerabili, in quanto se perdono il lavoro perdono tutto ed addio benessere!.

Vengono infatti definiti nei testi di educazione finanziaria poveri con alto tenore di vita oppure SAR (acronimo che sta per per Scarsi accumulatori di ricchezza, si legga il testo “Il milionario della porta accanto”).Continua a leggere

La strada per l’acquisto e messa a reddito di un immobile non è così semplice come possa sembrare, specialmente la prima volta che si fa l’esperienza, si possono incontrare intoppi durante le varie fasi.

A me ad esempio è capitato di aver sottovalutato l’ottenimento del mutuo, dandolo praticamente per scontato.

I miei ragionamenti a riguardo non hanno considerato un parametro fondamentale per le banche ossia essere in possesso di uno storico di almeno uno se non due 730 per la corrente attività lavorativa.

Nel mio caso, avendo cambiato modalità lavorativa: da dipendente ad autonomo a marzo dello scorso hanno, non risulto ancora in possesso dei due canonici 730, da cui il diniego per la concessione del mutuo da parte delle banche, nonostante non abbia alcun debito, possegga un reddito più che adeguato, una casa di proprietà ecc ecc….
Ecco che, dopo aver consultato un paio di Brokers (consulenti del credito) uno mi ha proposto una strada alternativa, ossia quella di fare leva sul business plan, dato che la strada tradizionale, nel mio caso, in questo momento, non è percorribile.

Qui di seguito riporto un succinto business plan redatto da me, da presentare all’istituto di credito per la richiesta di mutuo.Continua a leggere

Ed eccoci arrivati al momento del bilancio di fine anno ed alla individuazione degli obiettivi 2020.

Per una corretta formulazione degli obiettivi si rimanda al mio articolo obiettivi, come pianificarli perseguirli e raggiungerli.

E’ buona prassi a fine anno riflettere su ciò che abbiamo fatto durante il corso della annata trascorsa, tirando le somme e facendo il punto sugli obiettivi raggiunti e non raggiunti.

A che punto ci troviamo nel nostro percorso di crescita personale, abbiamo prodotto dei risultati soddisfacenti? Perché non abbiamo raggiunto determinati obiettivi? Vi sono cause da imputare a noi stessi o interferenze esterne?.Continua a leggere

Sembra strano dover trattare una tematica di questo tipo su un blog dedicato alle strategie che insegnano a tendere al wellness finanziario ed in generale ad una migliore qualità di vita intesa a 360 gradi, l’uomo vuole essere felice ed appagato, è il suo fine ultimo, è questo in realtà il mio obiettivo principale ed anche se nel blog viene messo l’accento sui mezzi finanziari che possono aiutarci a raggiungere questo stato “di grazia”, la mia mission è senza ombra di dubbio “to be healty” espressione americana che esprime uno stato di benessere completo che coinvolge l’intera nostra esistenza, il resto è contorno, mezzi e basta. Continua a leggere

Che sforzo enorme che occorre fare per poter convivere con i propri principi e corretta gestione del denaro in una società dove i più hanno un approccio sbagliato in materia ed anche i concetti di ricchezza e povertà vengono travisati e strumentalizzati dai sistema.

Mi spiego meglio con degli esempi, trovo spesso difficoltà a far capire mia moglie ed in generale far comprendere a familiari o amici il perché mi prodigo al risparmio e dedico una cospicua parte di tempo a studiare come investire.

Spiego che la società odierna spinge verso il consumismo estremo, lo fa perché altrimenti il sistema, per come impostato, imploderebbe su se stesso.Continua a leggere

Dopo aver investito del tempo allo studio del piano di business (si legga l’articolo), una fase in realtà piuttosto lunga con battute di arresto che si è protratta per 2-3 anni (per motivi personali e per il dubbio che il tipo di investimento non producesse le mie aspettative di resa), raccolte sufficienti informazioni, ho deciso che era ora di passare alla fase operativa.Continua a leggere

Ho deciso che annoterò su questo blog tutte le fasi che affronterò nel percorso di messa a reddito del mio primo immobile, dalla ricerca dell’appartamento, alla richiesta di mutuo, alla eventuale ristrutturazione e sistemazione, quindi alla messa a reddito.

Questo esercizio serve per metabolizzare meglio tutti gli step che possono sembrare semplici, in realtà ogni fase ha la sua complessità, occorre affrontarla con consapevolezza, occorre fare ricerche per approfondirla ed esperienza per interiorizzare ed imparare.

Inoltre la lettura di queste fasi e della mia esperienza personale può aiutare, guidare o dare eventuali suggerimenti utili ad altri investitori che hanno intenzione di applicarsi nello stesso campo.Continua a leggere

Abbiamo parlato diverse volte di controllo dell’investimento, è noto infatti che il rischio insito nell’investimento dipende in buona parte dalla non conoscenza del sottostante (ossia il bene su cui investiamo).

Più la nostra consapevolezza è maggiore più abbassiamo il rischio.

Ecco che se abbiamo deciso di acquistare un immobile diventa essenziale capire bene tutti i passaggi di rito che riguardano l’acquisto del bene e le eventuali insidie che si nascondono.Continua a leggere

Conscious Rebirth è un blog il cui soggetto principale sono le strategie ed atteggiamenti da mettere in campo per guadagnare maggiore benessere non inteso come ricchezza economica ma in una accezione più generale; come tendere al benessere a 360 gradi in sostanza, includendo la sfera spirituale, del benessere fisico (salute), affettivo ecc….

Chiaramente un ingrediente necessario per coltivare con più attenzione queste sfere è avere tempo, il bene più prezioso, ed il tempo per te lo hai solo se puoi permetterti di lavorare di meno o di non lavorare.Continua a leggere

Mintos è una piattaforma P2P lending con la quale è possibile prestare denaro a svariate finanziarie che operano in tutto il mondo ed ottenere un interesse lordo si dice attorno al 12-13%.
Attualmente io ho un ritorno lordo di circa il 10,40% su investimenti che sto facendo da circa un anno e mezzo (ovviamente il ROI ottenuto dipende dai parametri impostati, di questo ne parlerò in seguito).Continua a leggere