Ed eccoci alla terza fase verso la messa a reddito dell’immobile affitto ad universitari, chi non avesse letto le precedenti può prima affrontare la lettura dei seguenti articoli:

introduzione
acquisto immobile da locare ad universitari investimento profittevole?
la ricerca-dell’immobile sul campo

Devo premettere che aimè, come il minatore che arriva a 5 cm dalla vena d’oro (sarà oro o bronzo? questo è da vedere) sono stato obbligato a fermarmi dalle circostanze, ed ora spiegherò il perché.

Dopo aver setacciato una serie di immobili, come spiego nel capitolo la ricerca-dell’immobile sul campo, ho scelto un immobile specifico su cui fare una proposta d’acquisto.Continua a leggere

Si è sempre detto che il reddito non fa un uomo ricco, una persona può infatti guadagnare molto ma spendere anche molto.

A questa tipologia di persone piace ostentare il proprio benessere, esibendo macchine e gadget lussuosi, e conducendo uno stile di vita estremamente consumistico, beni ed atteggiamenti che impressionano i più, ma ad una attenta analisi la facciata crolla; queste persone risultano piuttosto vulnerabili, in quanto se perdono il lavoro perdono tutto ed addio benessere!.

Vengono infatti definiti nei testi di educazione finanziaria poveri con alto tenore di vita oppure SAR (acronimo che sta per per Scarsi accumulatori di ricchezza, si legga il testo “Il milionario della porta accanto”).Continua a leggere

La strada per l’acquisto e messa a reddito di un immobile non è così semplice come possa sembrare, specialmente la prima volta che si fa l’esperienza, si possono incontrare intoppi durante le varie fasi.

A me ad esempio è capitato di aver sottovalutato l’ottenimento del mutuo, dandolo praticamente per scontato.

I miei ragionamenti a riguardo non hanno considerato un parametro fondamentale per le banche ossia essere in possesso di uno storico di almeno uno se non due 730 per la corrente attività lavorativa.

Nel mio caso, avendo cambiato modalità lavorativa: da dipendente ad autonomo a marzo dello scorso hanno, non risulto ancora in possesso dei due canonici 730, da cui il diniego per la concessione del mutuo da parte delle banche, nonostante non abbia alcun debito, possegga un reddito più che adeguato, una casa di proprietà ecc ecc….
Ecco che, dopo aver consultato un paio di Brokers (consulenti del credito) uno mi ha proposto una strada alternativa, ossia quella di fare leva sul business plan, dato che la strada tradizionale, nel mio caso, in questo momento, non è percorribile.

Qui di seguito riporto un succinto business plan redatto da me, da presentare all’istituto di credito per la richiesta di mutuo.Continua a leggere